• i-Theatre
  • Come funziona

Come funziona

Essendo un sistema trasportabile, è facile portarlo nel luogo più adatto a svolgere l’attività didattica e creativa.

In un batter d’occhi, applicando tre pannelli contenuti all’interno di un apposito cassetto, il carretto si trasforma in un piccolo anfiteatro attorno al quale si possono disporre più bambini, accompagnati dall’insegnante o da un educatore adulto.

I bambini disegnano gli sfondi e i personaggi della propria storia, lavorando da soli o in gruppo, e possono elaborare uno storyboard a seconda delle capacità.

A questo punto possono trasferire le proprie creazioni al formato digitale utilizzando il cassetto-scanner e premendo il pulsante appropriato.

L’interazione con il digitale, su schermo touchscreen, è studiata in modo tale che i bambini possano manipolare le sagome dei personaggi da loro creati che compaiono sullo schermo con un vocabolario gestuale molto semplice (spostamento, rotazione, zoom), mentre lo sfondo rimane fisso.

Dopo aver preparato la scena nella maniera desiderata, è sufficiente premere il tasto 'registrazione' e narrare la storia, raccontando con la voce e muovendo i personaggi sullo schermo.

L’interazione nel complesso è studiata per risultare il più semplice e intuitiva possibile per supportare la creazione dell’animazione, utilizzando un linguaggio grafico essenziale, semplici feedback visivi, e un interfaccia tangibile, basata su oggetti, che va incontro alle modalità esperienziali dei bambini e al piacere collegato ai giochi di costruzione.

Gli oggetti dell’interfaccia vanno da: un insieme di oggetti di dominio pubblico, come un gruppo di schede colorate per costruire e comporre le diverse sequenze del filmato e alcune carte per attivare ‘funzioni speciali’ (come ad es., il ritaglio digitale); a oggetti di proprietà del singolo bambino come il contenitore personale, rappresentato da una forma in legno, utilizzabile per archiviare tutti gli oggetti digitali (personaggi, sfondi, racconti multimediali) inseriti o elaborati nel sistema.

Una volta terminata la realizzazione del filmato, quest'ultimo può essere visto sul touchscreen o proiettato a muro facilitandone la visione condivisa tra i bambini 'stile cinema'; può essere facilmente salvato nel contenitore personale per visioni successive o può essere esportato per riprodurlo su qualsiasi dispositivo elettronico, mediante USB dedicato.

I bambini possono così condividere le proprie creazioni all'interno della scuola, regalarle a un amico, ai genitori, o magari persino al nonno.